IO E MARILYN Megavideo Streaming Megaupload Torrent Movshare

I migliori Film e le serie Tv più interessanti del momento!

IO E MARILYN Megavideo Streaming Megaupload Torrent Movshare

Messaggioda MarioBros » 02/06/2010, 23:51

IO E MARILYN

Megavideo Streaming Megaupload Torrent Movshare link Rapidshare senza blocchi e senza limiti

Genere: Commedia
Titolo originale: Io & Marilyn
Nazione: Italia
Anno produzione: 2009
Regia: Leonardo Pieraccioni
Cast: Leonardo Pieraccioni, Suzie Kennedy, Massimo Ceccherini, Rocco Papaleo, Biagio Izzo, Francesco Guccini, Luca Laurenti, Francesco Pannofino, Barbara Tabita
Produzione: Levante Srl, Medusa Film
Distribuzione: Medusa Film
Data uscita Home Video: 19/05/2010
Sceneggiatura: Leonardo Pieraccioni, Giovanni Veronesi

IO E MARILYN LOCANDINA



ATTENZIONE :





Ritorno di un mito
Cosa accadrebbe se un povero scapolo squattrinato decidesse, per ingannare la noia in una serata fra amici, di evocare in una seduta spiritica l’anima di Marilyn Monroe? Probabilmente nulla, ma il mondo del cinema possiede un alone di magico che la realtà non può vantare, e Leonardo Pieraccioni pare essere d’accordo con noi. In Io & Marilyn la seduta funziona, e sarà il pretesto per una commedia degli equivoci che porterà tante risate ma anche un po’ di tristezza...

Pieraccioni & Marilyn
Gualtiero (Leonardo Pieraccioni) è un manutentore pavido ma di buon cuore. Ex marito della bella Ramona (Barbara Tabita), passa le giornate dividendosi fra il lavoro, le visite alla figlia quindicenne (la tenera Marta Gastini) e un duo di sgangherati amici omosessuali (Luca Laurenti e Massimo Ceccherini). Peccato che tra i litigi col nuovo marito della sua ex (ma ancora amata) moglie - il napoletanissimo Biagio Izzo - e la noia del lavoro, Gualtiero non se la passi troppo bene. Almeno fino a quando non accade il fattaccio e non si ritrova a dover convivere con la splendida Marilyn (Suzie Kennedy). Lì iniziano, o sarebbe meglio dire finiscono, tutti i suoi problemi. La convivenza forzata darà luogo a scene comiche e irriverenti, creando non pochi problemi a Gualtiero, ma sarà anche salvifica per la sua vita privata e sentimentale.
Una storia molto fantasiosa certo, anche se non troppo originale, in cui trovano posto tutti i clichè della commedia all’italiana, affiancati da alcune idee intriganti e atipiche. La storia è infatti in netta contrapposizione con le commedie natalizie classiche. Manca il tema del viaggio, assente l’atmosfera natalizia e il “commercialismo” della brigata De Sica. Fortunatamente, quindi, Pieraccioni riesce a discostarsi dai canoni italiani ma ciò non vuol dire che non scada a tratti nel ridicolo. Anche lui, fatte le dovute eccezioni, riutilizza sempre gli stessi volti. Tornano ad esempio Rocco Papaleo e Francesco Pannofino, nei rispettivi ruoli del matto di turno e del burbero carabiniere. Anche lui scade nella sua autoreferenzialità, riutilizzando gli stessi stilemi che hanno reso famoso il suo cinema ma che, ormai, risultano abusati. Chi conosce il suo lavoro, insomma, non potrà fare a meno di identificare le solite gag e situazioni, notando come il Pieraccioni di Io & Marilyn sia un Pieraccioni ormai stanco, che guarda il mondo dai suoi quarant’anni. I suoi personaggi perdono quindi la loro carica giovanile, che però non riesce a trasformarsi in maturità.

Il comico & il regista
Leonardo dirige i suoi attori con perizia e attenzione. Un pugno di ferro comico ma mai lento, che si stringe sapientemente attorno alle sue spalle. Questa, alla pari delle altre sue commedie, lo vede come protagonista assoluto, circondato da personaggi utili solo a definire la sua storia, le sue situazioni, il suo carattere. L’interpretazione delle varie spalle comiche non può essere considerata se non in virtù di questo. Peccato che, se il personaggio di Pieraccioni appare più adulto, quasi vecchio, non si può dire lo stesso degli altri. Biagio Izzo, da buon napoletano, appare sì simpatico e coinvolgente, ma troppo sopra le righe, restituendo una figura completa ma mal progettata. Stessa cosa per Suzie Kennedy che, tralasciando la somiglianza con l’attrice, viene doppiata con una vocina fastidiosa e "ochesca", tanto da farvi odiare l’elemento che dà titolo al film. Ben assortita invece la coppia Ceccherini-Laurenti che, nel ruolo di due pasticceri omosessuali, vi strapperanno ben più di una risalta con le loro gelosie e i loro battibecchi.
Dove il film delude è, come spesso accade per il cinema italiano, nel comparto tecnico. Di certo non ci aspettavamo fuochi d’artificio ed effetti speciali, ma la regia appare particolarmente povera. Poche le inquadrature usate, poche le scene davvero meritevoli. Persino quando la commedia lascia spazio ai sentimenti non ci si riesce a emozionare. Le scene più strappalacrime, anzi, sono le meno riuscite, tanto che non se ne vede l’utilità ai fini della vicenda.
Persino la colonna sonora, tanto lodata da attori e regista, non funziona a dovere. Il tanto millantato lavoro artistico fatto dai compositori, alla prova dei fatti, risulta essere un mix delle musiche e delle melodie che spesso vengono utilizzate in film del genere: musica classica lenta e triste per sottolineare le scene più sentimentali, e le solite musichette allegre per le scene comiche. Insomma, nulla di nuovo sotto il sole.

Il recensore & le sue conclusioni
Io & Marilyn è una commedia se non natalizia, quantomeno divertente e godibile. Pieraccioni riesce quindi a regalare al suo pubblico un buon passatempo, ma non a migliorarsi e a crescere. Pur non essendo fra le sue migliori produzioni, il comico toscano porta nel panorama cinematografico natalizio un po’ d’allegria. Se dovessimo scegliere tra questa nuova commedia e il solito, squallido cinepanettone, sicuramente sceglieremmo di passare un paio d’ore in allegria con la bella e biondissima Monroe.
Avatar utente
MarioBros
Amministratore
 
Messaggi: 698
Iscritto il: 29/12/2009, 14:27
Località: Italia


Metodo 2 :




Metodo 3


Torna a Film

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron