NOTTE FOLLE A MANHATTAN Megavideo Streaming Megaupload link

I migliori Film e le serie Tv più interessanti del momento!

NOTTE FOLLE A MANHATTAN Megavideo Streaming Megaupload link

Messaggioda MarioBros » 12/05/2010, 2:03

NOTTE FOLLE A MANHATTAN

Megavideo Streaming Megaupload Movshare link Rapidshare Torrent senza blocchi e senza limiti

Genere: Commedia
Titolo originale: Date Night
Nazione: Stati Uniti
Anno produzione: 2010
Durata: 90'
Regia: Shawn Levy
Cast: Steve Carell, Tina Fey, Mark Wahlberg, Taraji P. Henson, Jimmi Simpson, Common, William Fichtner, J.B. Smoove, Leighton Meester, Kristen Wiig, Mark Ruffalo, James Franco, Mila Kunis
Produzione: 21 Laps Entertainment, Twentieth Century-Fox Film Corporation
Distribuzione: 20th Century Fox
Sceneggiatura: Josh Klausner
Uscita americana: 9 aprile 2010
Uscita italiana: 7 maggio 2010

NOTTE FOLLE A MANHATTAN LOCANDINA



ATTENZIONE :





Metti, una sera a cena
La vita di Claire e Phil Foster si trascina stancamente tra il lavoro, i figli, la casa e l'abitudinaria cena settimanale, consumata sempre nello stesso ristorante a parlare sempre delle stesse cose, e divenuta essa stessa parte della routine. Ma dopo aver appreso che una coppia di amici si è recentemente separata, Phil, nel timore che la noia rovini il suo matrimonio con Claire, decide che è ora di rinunciare al solito ristorante e puntare invece al locale più chic di Manhattan, dove però non trovano alcun posto libero (altrimenti, che razza di locale chic sarebbe?). Ciononostante Phil non si arrende e ha un'idea: perché non rubare la prenotazione a una coppia che non si è presentata? Così, lui e Claire si fingono i Tripplehorn e trascorrono una deliziosa serata a base di buon vino e cibi raffinati. Peccato però che due uomini compaiono al loro tavolo credendoli i veri Tripplehorn, e dopo averli costretti a uscire pretendono da loro la restituzione di una fantomatica chiavetta usb.
Comincia così uno scanzonato inseguimento nella notte di Manhattan, fra poliziotti corrotti, pericolosi boss locali e qualche amico ben attrezzato...

Tutto in una notte
Il ritorno della commedia giallo-rosa passa attraverso le peripezie di questa ispirata coppia di comici televisivi, Tina Fey e Steve Carel, decisamente a loro agio come mogliettina e maritino di provincia che si trovano alle prese con la crisi sentimentale, lo stress da lavoro/figli, e una vita sfibrante pianificata nei minimi dettagli. E cosa può esserci di più stimolante se non una bella avventura notturna nel cuore di Manhattan?
Nella tradizione di molte commedie d'azione e sentimento, anche Date Night racconta - peraltro con discreta abilità, nei primi minuti di film - l'esistenza grigia e piatta di una coppia depressa, ormai priva di emozioni e condannata alla routine, che solo una netta deviazione dalla quotidianità (l'intrigo in cui restano coinvolti) può salvare dalla (auto)distruzione, e riaccendere così l'antica passione di un tempo. Suona familiare? Ebbene, Date Night non è altro che questo: una garbata, simpatica, ma nel complesso soporifera commedia thriller, con rare trovate divertenti, molti sorrisi e pressoché nessuna risata. La regia di Shawn Levy fa il suo dovere - ovvero, confeziona diligentemente senza personalità - ed è quindi forse la sceneggiatura di Josh Klausner (lo stesso di Shrek 3 e 4) a mancare di brillantezza, inanellando situazioni sempre alquanto forzate (ma questo ci può anche stare) che non trovano mai il mirabile guizzo comico, lo spunto originale di grande impatto, e si mantiene su livelli "medi" senza mai osare.
Tutto poggia quindi sulle spalle del cast, che vanta partecipazioni eccellenti, anche se poco sfruttate, in tutti i ruoli di contorno (Wahlberg, Ruffalo, James Franco, Ray Liotta, Taraji P. Henson, Mila Kunis...) e riesce a caratterizzare abbastanza bene i personaggi secondari, mentre i due protagonisti ce la mettono tutta per dimostrare affiatamento e spiccate attitudini comiche; l'impressione, però, è che la sceneggiatura tarpi loro le ali, costringendoli in gag e battute nelle quali il loro talento non può emergere come meriterebbe. Senza contare che in tutto questo si avverte una traccia di sottile e fastidioso moralismo: l'avventura non spinge i protagonisti a evolvere e cambiare, ma solo ad accettare serenamente la loro esistenza inquadrata e "per bene", riportandoli sui binari rassicuranti di una vita ordinaria; al limite, con un po' di "pepe" in più. Pericolo scongiurato per le istituzioni tradizionali.
Avatar utente
MarioBros
Amministratore
 
Messaggi: 698
Iscritto il: 29/12/2009, 14:27
Località: Italia


Metodo 2 :




Metodo 3


Torna a Film

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron